Prof. Anthony Grant, ci racconta

nella sua ultima intervista come è nata la prima Coaching Psychology Unit al mondo:


“Nel 1993 il coaching stava iniziando a diventare popolare, ma mi sembrava che quasi tutti i programmi che seguivo non fossero basati su evidenze. Mi sono iscritto all'università Macquarie combinando Master clinici e dottorato di ricerca e ho completato la mia tesi intitolata Verso una psicologia del coaching: l'impatto del coaching sulla metacognizione, la salute mentale e il raggiungimento degli obiettivi. La mia argomentazione era che un approccio al coaching basato sull'evidenza avrebbe potuto fornirci una metodologia sperimentale affidabile nella vita reale per esplorare i fattori coinvolti nei processi importanti di cambiamento intenzionale positivo.
Il mio supervisore associato a quel tempo era anche Decano della Facoltà di Scienze dell'Università di Sydney. Durante una riunione di supervisione ho menzionato l'idea di avviare l'Unità di psicologia del coaching e di offrire programmi post-laurea in psicologia del coaching. Non c'era nessun altro programma del genere in quel momento. Ciò ha portato a un incontro con il professor Ian Curthoys, allora capo della scuola (psicologia), che ha dimostrato di essere un prezioso sostenitore, guida e mentore. Senza la sua lungimiranza e il suo supporto non celebreremmo 20 anni di Coaching Psychology Unit nel 2020.”

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.